Pensieri notturni

Mi sono svegliata presto. Troppo presto.
Cosi mentre ascoltavo il silenzio del sonno di Sara la mia mente ha iniziato a lavorare.
Non e' un buon periodo anche se devo dire che e' il periodo in cui meglio mi riesce applicare il mio "credo" che altro non e' che una frase letta non ricordo ormai piu' dove che dice piu' o meno Se una cosa non ti piace cambiala se non puoi cambiarla non lamentarti
Mi va tutto stretto dai pantaloni ai pensieri.
Stamattina come un bravo soldatino ho messo li una dietro l'altra le cose, ho fatto come quando sono in trattativa con un cliente , mentre lui parla io gia' nella mia mente costruisco la proposta e la pianificazione. E cosi ho fatto. Mentre mettevo i pensieri uno dietro l'altro gia' pensavo a cosa fare a cosa dire a come comportarmi.
Forse e' perche' per me la rinascita e' l'inverno non la primavera, forse e' perche' siamo a fine anno e si fanno un po' di bilanci, forse e' perche' sono tanto stanca fisicamente ma soprattutto psicologicamente. 
Mi mi sono alzata al richiamo della mia sveglia (che altro non e' che Sara che come apre gli occhi urla verso la mia stanza "mamma!!!!") rasserenata da un lato carica dall'altro. Come se avessi ben chiaro oltre il fatto scontato che qualcosa andava fatto che avevo quasi capito cosa dovevo fare e come farlo.
Usciamo e saliamo in macchina con la piacevole sorpresa di trovarla coperta da una leggerissima spolverata di neve. Giro la chiave dell'accensione e automaticamente parte la radio 

It's not time to make a change
Just relax–take it easy

Credetemi mi sarei messa a piangere se non fosse stato per mia figlia che ha sdrammatizzato il momento con un bel "mamma cacca" (cacca suona bene si vede e lei lo mette insieme a tutte le parole che conosce!)

Su una cosa pero' e' tempo di far cambiamenti : oggi vado dal parrucchiere.

Pensieri notturniultima modifica: 2005-11-23T10:28:47+01:00da matraca
Reposta per primo quest’articolo

4 pensieri su “Pensieri notturni

  1. Un classico. Anche io quando ho voluto cambiare, in passato, ho iniziato dai capelli. Diverse volte. Da lisci a permanente. Da lunghi e ricci alle spalle. E poi di nuovo lisci. Ed ora… sono tornata al mio mosso naturale, proprio oggi mi guardavo la chioma tornata lunga e gonfia (li lisciavo di spazzola e phon tutti i giorni prima) e mi rendevo conto che è un segno del mio cambiamento interno. Anche a te piace l’inverno? Ale

  2. ciao giovane mamma!
    se sarà femmina sarà Aurora al 99%, anche se la maggioranza dei blogger sta decretando giulia o letizia… quello era il sondaggio lanciato in primavera, quando aspetavamo la prima volta, poi abbiamo dovuto ricominciare… non feci in tempo a pensare al maschio… bello il tuo post, con sorpresona finale! si vede che sei piena di vita, un bacio a tutte e due, fapa

Lascia un commento