Terzo giorno di scuola

Siccome imparo alla svelta non ho chiesto niente

E non mi ha detto niente. Anzi mi ha detto che han fatto intervallo fuori in giardino e “mamma ma lo sai che non c’e’ nessun gioco in quel parco li solo prato!!!”  

Ho scoperto parlando con altre mamme che han bambini che (sgrunt) raccontano tutti i dettagli della giornata che hanno scritto sul quaderno di italiano la data e fatto la prova dei colori. La maestra a voce diceva un colore e loro dovevano colorare sul quaderno.

Ogni giorno vanno in una classe diversa , il secondo giorno in quinta dove si son presentati ai nuovi compagni e han ricevuto in regalo il segnalibro per il diario, ieri in quarta dove han ricevuto in regalo un diploma per ricordare il primo giorno di scuola.
 
Ci siamo anche iscritte a pallavolo, allenamenti per due giorni alla settimana / due ore ogni volta. Prima lezione ginocchiere e imparare a cadere : e’ gia’ il suo sport preferito.  Che qui c’e’ anche da dare a questi ragazzi un po’ di movimento perche’ la situazione palestra a scuola e’ critica. Critica? la palestra nella scuola di Sara non esiste. C’era un’aula adibita a palestra (20 ragazzi a fare educazione fisica in un’aula….!?) che pero’ e’ stata trasformata in classe per l’asilo che deve accogliere piu’ bambini. Il paradosso e’ che abbiamo anche ottenuto per le ore di educazione fisica da parte della provincia la presenza di uno specialista per affiancare la maestra che si occupera’ di questa materia. La palestra comunale e’ fatiscente devono iniziare anche li dei lavori ma almeno se il comune riuscisse a pagare il trasporto dalla scuola a li riuscirebbero se non altro a correre un po’ e se come sempre Sonia dara’ la sua disponibilita’ anche a fare del giusto movimento.
Speriamo in una congiunzione astrale positiva.

 

 

Terzo giorno di scuolaultima modifica: 2010-09-16T09:52:34+02:00da matraca
Reposta per primo quest’articolo

2 pensieri su “Terzo giorno di scuola

  1. Tutti uguali!
    Anche il mio Nano non racconta nulla.
    Sembra il bambino della pubblicità Kinder di qualche tempo fa. Te lo ricordi?
    “cos’hai fatto oggi a scuola?”
    “NIENTE” e via immagini di ogni genere…
    Bellissimo il tour nelle altre classi con annessi regalini. Proprio una bella idea!

  2. Ciao! Leggendo della palestra mi sono venute in mente tante altre situazioni dove i bambini sono costretti a “vivere” pur non avendo lo spazio vitale per farlo. La scuola italiana prospetta troppe ore in luoghi non adatti a bambini e ragazzi.
    Dal mo canto io ho deciso di fare homeschooling, proprio perchè non voglio che subiscano queste ingiustizie. Peccato che in Italia noi che facciamo scuola a casa sembriamo dei marziani!! L’unico sito che offre info e supporto è http://www.controscuola.it/

    Erika, mamma di 3 HS

Lascia un commento